Gualco Dr. Francesco

Cell. 392 7965420
Riceve a Genova, Rapallo e Santa Margherita Ligure

  • Dermatologo Gualco, Aosta

Prestazioni

Presso lo studio sito in via Rodi 10 a Genova è possibile eseguire:

- visite dermatologiche specialistiche

- visite dermatologiche pediatriche

- controllo dei nei e prevenzione dei tumori cutanei

- videodermatoscopia e mappatura dei nei

- diagnosi e cura delle malattie sessualmente trasmissibili

- visita tricologica (alopecia e malattie dei capelli)

- interventi di asportazione nei

- cauterizzazione di verruche, cheratosi, fibromi...

- Esame micriscopico miceti

- peeling chimici

- biorivitalizzazione (biostimolazione con acido ialuronico e vitamine)

Come si svolge una visita dermatologica?

.

malattie veneree

La visita dermatologica è lo strumento indispensabile per la diagnosi delle malattie della pelle. Qualsiasi sintomo cutaneo deve essere sottoposto alla valutazione del dermatologo al fine di accertarne l'esatta natura. La comparsa di eruzioni cutanee di qualunque natura, il prurito o bruciore, la modificazione di aspetto e colore della pelle, dei peli (o capelli) e delle unghie, la comparsa di una crescita cutanea, sono tutti indicatori della necessità di sottoporsi ad un controllo dermatologico. Alcune patologie internistiche possono manifestarsi sulla cute ed è compito del dermatologo riconoscerle tempestivamente.

La visita dermatologica consta di una fase anamnestica in cui il medico raccoglie informazioni sulla storia clinica, le abitudini e lo stile di vita, le eventuali patologie di base ed i farmaci assunti dal paziente, l'insorgenza e le caratteristiche dei sintomi che hanno motivato la visita; un esame obiettivo della cute in cui il paziente si sveste al fine di consentire al medico una valutazione delle manifestazioni cutanee. Spesso non è possibile porre una diagnosi immediata ed il dermatologo può avere la necessità di approfondire il caso con esami del sangue, feci ed urine, test allergologici, esami strumentali o il prelievo di una piccola porzione di pelle denominato biopsia.

Per eseguire la visita non è necessaria alcune preparazione. E' utile portare con se precedenti esami o referti di viste anche eseguiti per altri motivi, un elenco dei farmaci che si assumono abitualmente.

Psoriasi

Psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria ad andamento cronico recidivante.

Ha un'origine multifattoriale e nella patogenesi intervengono fattori genetici, immunologici ed ambientali.

Colpisce circa il 2-3 % della popolazione senza particolari predilezioni di sesso. Esistono più forme di psoriasi: la psoriasi volgare a placche, la più frequente (circa l'80% dei casi), guttata, inversa, pustolosa ed eritrodermica. Si localizza prevalentemente in corrispondenza di gomiti, ginocchia, cuoio capelluto e parte lombare della schiena, oltre che ai palmi delle mani, alle piante dei piedi ed in regione genitale. I quadri clinici possono comunque essere molto variabili per estensione e localizzazioni ed anche le unghie possono essere coivolte.

Circa il 15% dei pazienti presenta anche coinvolgimento delle articolazioni; questa forma prende il nome di artropatia psoriasica. La psoriasi non solo provoca un grave disagio psico-sociale al paziente ma oggi viene considerata una malattia sistemica correlata ad un aumentato rischio di sindrome metabolica, obesità e di malattie cardiovascolari, tra cui l'ictus e l'infarto del miocardio.

Il trattamento si avvale di terapie locali e sistemiche molto efficaci capaci di controllare i sintomi e le manifestazioni cutenee.

Le terapie di cui oggi disponiamo sono sempre più avanzate e, nonostante non possano ancora garantire la scomparsa definitiva della malattia, sono in grado di portare nella maggior parte dei casi a un notevole miglioramento estetico delle lesioni e della qualità di vita.

 

 

Acne

Acne

L'acne e' una dermatosi infiammatoria del follicolo pilosebaceo e del tessuto perifollicolare, che si localizza soprattutto al volto e al torace, e' caratterizzata dalla presenza contemporanea o in fasi successive di comedoni, papule, pustole o cisti, con esiti talvolta cicatriziali.

Ha un decorso cronico recidivante con fasi alterne di miglioramento e riacutizzazione.

E' una malattia molto frequente, in particolare negli adolescenti dove arriva a colpire circa la metà dei soggetti al di sotto dei 18 anni. Anche gli adulti possono presentare quadri acneici anche se in percentuli molto più basse.

Le cause dell'acne volgare sono molteplici. Alcuni fattori sembrano svolgere un ruolo fondamentale nel suo sviluppo, soprattutto la ipercheratinizzazione del dotto pilosebaceo, le variazioni qualitative e quantitative del sebo, le azioni svolte da alcuni batteri, l'aumentata produzione di ormoni androgeni, e ultimi ma non meno importanti i fattori psicologici.

La terapia dell’acne dipende dal tipo di lesione prevalente, dalla gravità con cui si presenta la malattia e dall'estensione dell'area affetta.

Sono disponibili farmaci per uso locale (crema, gel...) e per uso sistemico che,usati spesso in combinazione e per un periodo di tempo adeguato, possono dare ottimi risultati clinici con sostanziale risoluzione delle lesioni acneiche.

 

 

 

 

 

Micosi Cutanee

Esame microscopico miceti

Le micosi cutanee sono infezioni molto frequenti e diffuse nella popolazione, possono colpire la cute in ogni sua parte, le unghie, i peli ed i capelli. La loro diagnosi non è affatto scontata e talvolta i quadri clinici possono essere molto difficili da interpretare. Troppo spesso capita di incontrare pazienti sottoposti per molto tempo a terapie inutili, talvolta anche dannose, a causa della mancata od errata diagnosi di micosi.

La natura fungina di una affezione cutanea, sospettata in base ad elementi clinici, va sempre documentata attraverso la dimostrazione del micete.

La dimostrazione del micete nelle lesioni cutanee è possibile con l'esame microscopico diretto che permette la visualizzazione del fungo nelle squame opportunamente trattate. Questa indagine è il metodo di diagnosi più rapido e sicuro e permette di svelare anche ife poco vitali che non sarebbero in grado di dare origine a colonie sui terreni artificiali di coltura. La tecnica, totalmente indolore, prevede il prelievo di squame cutanee le quali vengono sottoposte ad un processo di macerazione e chiarificazione, poste su un vetrino ed analizzate al microscopio ottico.

L’attendibilità dei reperti è in gran parte legata alle modalità del prelievo che deve quindi essere eseguito con grande attenzione ed esperienza al fine di evitare falsi negativi.

GUALCO DR. FRANCESCO | 10, Via Rodi - 16145 Genova (GE) - Italia | P.I. 01209270071 | Tel. +39 010 314689   - Cell. +39 392 7965420 | fragualco@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy